Primavera in Romagna: ecco gli itinerari più belli e gustosi

Primavera in Romagna: ecco gli itinerari più belli e gustosi

La Romagna con il suo nome ricorda il fatto che fu l’ultimo baluardo della romanità in Occidente dopo le invasioni dei barbari e la scissione dell’impero romano. Il termine richiama alla mente subito anche il mare, le spiagge, il sole e la bella stagione: infatti trascorrere alcune giornate di primavera in Romagna significa visitare tra le più belle mete turistiche italiane nota per le sue bellezze naturali, architettoniche ma anche per le sue specialità gastronomiche.

Per non parlare delle diverse feste di primavera in Romagna, tra cui spicca la famosa “Festa d’la Fameja” a Prada di Faenza ai primi di giugno che unisce il folklore romagnolo a cerimonie di stampo religioso come il Ringraziamento e la Pente­coste.

Se si desidera seguire degli itinerari in Romagna in auto la soluzione migliore è rivolgersi ad esempio a un autonoleggio a Cesena dove magari prendere a noleggio l’auto per 1 giorno, per un week end o per un periodo più lungo.

La Romagna storica: itinerari in auto

Se si vogliono scoprire i più suggestivi itinerari della Romagna in auto si può scegliere di noleggiare un’auto e, qualora siate più persone, un’auto familiare o semplicemente un’auto piccola da condividere con il vostro partner per un week end romantico. Quindi potete percorrere la via Emilia lungo la quale sono presenti un po’ ovunque resti dell’epoca latina: tra questi il più importante monumento, e il meglio conservato, è l’Arco di Augusto a Rimini, città che merita sicuramente una visita. Qui si può ammirare anche il Ponte di Tiberio, l’antico decumano, la splendida Piazza Cavour, la Fontana della Pigna e la Vecchia Pescheria. La visita può proseguire con la Chiesa di S. Agostino e il Tempio Malatestiano. Gli itinerari turistici in Romagna non possono tralasciare una visita alla città di Ravenna, con gli splendidi mosaici bizantini della Basilica di S. Vitale o del Mausoleo di Galla Placidia.

La cucina della Romagna: viaggio alla scoperta del gusto

Se si vogliono scoprire le gustose specialità gastronomiche della Romagna, basta seguire uno dei numerosi itinerari enogastronomici alla scoperta dei piatti della tradizione romagnola. Infatti ovunque ci si fermi a mangiare, si possono gustare piatti buonissimi: tra questi i primi con la pasta fresca oppure a base di carne. Nelle zone vicine al mare, da raggiungere facilmente magari con un’auto a noleggio, si possono visitare ottimi ristoranti che propongono squisiti piatti di pesce.
Uno dei piatti tipici della Romagna è la cosiddetta Piadina, che è sottile verso Rimini mentre è più spessa nella zona di Cesena: condita con strutto o olio, di accompagnamento alle pietanze oppure regina del pasto, la piadina non manca mai sulle tavole dei romagnoli. Oggi può essere vegetariana o con la carne, fatta in casa o mangiata in un tipico chiosco: assolutamente da assaggiare la piadina con i sardoncini, la cipolla e il radicchio.

Se si vuole fare un giro lungo la costa romagnola la soluzione migliore è prendere a noleggio l’auto per 1 giorno, magari presso un autonoleggio di Cesena e visitare tutte le splendide località di turismo balneare che fecero la loro prima comparsa ai primi dell’Ottocento dove precedentemente vivevano solo pescatori e contadini. Con il benessere è arrivato il turismo di massa e il proliferare di stabilimenti balneari e di insediamenti alberghieri. Il mare è pulito ma soprattutto c’è tanta vita non solo di giorno sulle spiagge, ma soprattutto la sera in tutti i paesini della Riviera Romagnola.

Call Now Button //]]>