I soggetti protestati possono accedere al servizio di noleggio a lungo termine?

I soggetti protestati possono accedere al servizio di noleggio a lungo termine?

Il noleggio auto a lungo termine è una buona alternativa per chi ha bisogno di guidare un veicolo ma non vuole impegnarsi in un acquisto e nelle spese di manutenzione e gestione obbligatorie per la detenzione dello stesso come assicurazione e bollo.

Un ottimo compromesso che consente, dietro il versamento di un canone fisso, di usufruire di un veicolo assicurato a costo fisso scegliendo tra diversi modelli ed occasioni.
Tuttavia, come per ogni servizio, esistono dei requisiti per chi noleggia che deve avere per poter ottenere il noleggio; oltre a possedere la patente e l’aver compiuto almeno 21 anni è necessario che il cliente non risulti cattivo pagatore o segnalato ad esempio al Crif, in tal caso esistono dei limiti.

Noleggio auto: cosa succede se si è cattivi pagatori o segnalati

A questo quesito si può rispondere facendo una breve premessa basata su una distinzione d’obbligo tra noleggio auto a lungo termine e leasing.
Molti erroneamente confondono i due termini ma vi sono delle differenze sostanziali: il leasing non è altro che un finanziamento, il noleggio auto a lungo termine è un servizio.
Precisata la natura del noleggio a lungo termine va comunque messo in evidenza che si è di fronte ad un’operazione di natura finanziaria per cui è quasi certo seconda la politica seguita dalla maggioranza delle società di noleggio auto a lungo termine che le stesse non prevedano un servizio di noleggio auto a lungo termine per cattivi pagatori o ce addirittura diano la possibilità di accedere ad un noleggio auto a lungo termine senza anticipo ai cattivi pagatori.

Diverso è il discorso per i debiti estinti per cui si registra una politica di maggior apertura, vi sono, infatti, agenzie che concedono la possibilità di noleggiare auto a lungo termine per segnalati seppur dietro la presentazione di accurata documentazione.

Noleggio auto a lungo termine: quali documenti presentare a garanzia in caso di insolvenze

Chi è segnalato al Crif può accedere al servizio presentando a garanzia la propria dichiarazione dei redditi dell’ultimo biennio, buste paghe o eventuali attestazioni in cui si dichiarano entrate da altre fonti come rendite catastali. Se si è dispensati dal debito o siano decorsi i termini di iscrizione nel registro del Crif è possibile presentare la documentazione di liberatoria.
Si consiglia in ogni caso, al momento della richiesta del servizio di noleggio auto a lungo termine, di indicare il proprio status al fine di non falsare la propria dichiarazione e compromettere l’erogazione del servizio, andrà quindi in caso di eventuale protesto o debito non estinto indicata la presenza di un precedente credito di cui si risulta insolventi, meglio segnalare ad origine lo status di cattivo pagatore e affidarsi alla politica dell’agenzia che non farlo e seminare il dubbio.

In conclusione se si è cattivi pagatori, protestati o iscritti al Crif in caso di debito non estinto la possibilità di accedere al noleggio auto a lungo termine sono nulle. Invece se il debito è estinto, presentando opportuna documentazione, il servizio è per lo più garantito da varie agenzie.

Call Now Button //]]>