Opel Combo Tour 1.4 ECOM

Opel Combo Tour 1.4 ECOM

da 12,02€ al giorno

alimentazioneAlimentazione:Metano
tipo-noleggio-iconTipo Noleggio:Noleggio Breve, Medio, Lungo Termine

Dettagli Automobile

Caratteristiche Tecniche

Il miglior compromesso fra prezzo, prestazioni e consumi per la Opel Combo Tour è appannaggio della 1.6 CDTI da 120 CV. Considerato lo “spirito pratico” della vettura, conviene orientarsi sull’allestimento Elective: senza far rinunciare a Esp, airbag laterali anteriori estesi a riparare anche la testa, “specchietti” elettrici, radio con cd/mp3 e comandi al volante, consente un cospicuo risparmio rispetto al Cosmo. In ogni caso, quest’ultimo resta consigliabile per chi desidera avere di serie anche la regolazione in altezza (e del supporto lombare) del sedile di guida.

La multispazio compatta della casa tedesca deriva dalla Fiat Doblò: la “personalizzazione” Opel si limita al frontale e al logo al centro del volante. Gli interni, con la consolle di colore contrastante con la plancia, sono ben rifiniti e pratici, con comandi disposti correttamente, e dovizia di portaoggetti; volendo, si può aggiungere il supporto per un navigatore rimovibile TomTom. Ottima l’abitabilità, favorita dallo spazio abbondante e facilmente modulabile grazie al divano scorrevole; inoltre, pagando un sovrapprezzo, è possibile ottenere due posti aggiuntivi nel capace bagagliaio, così da poter viaggiare in sette. La taratura rigida delle sospensioni determina un’insospettabile agilità fra le curve, e non delude neppure la tenuta di strada; il comfort, però, risente dell’insonorizzazione poco curata. Per chi non fa tanta strada e bada poco alle prestazioni, c’è la 1.4 a benzina da 95 CV; mentre, se la priorità è contenere i costi di esercizio, è meglio orientarsi sulla 1.6 a gasolio (offerta nelle varianti da 95 CVe da 120 CV) oppure sulla 1.4 EcoM Turbo (120 CV), cioè la bi-fuel a benzina e a metano. In tutti i casi, si può scegliere fra la “base” Elective e la più ricca Cosmo, che offre di serie anche i cerchi in lega di 16 pollici, il “clima” automatico, il cruise-control con limitatore di velocità e i fendinebbia.

Interni: larghi e spaziosi 
Questa è probabilmente la principale caratteristica di questa vettura che permette un’abilitabilità agevole da parte di conducente e passeggeri. Lo spazio a disposizione specie sul divano posteriore è notevole e ogni passeggero viaggia comodamente sulla sua poltrona singola. Le gambe riescono a stare abbastanza distese e non si affaticano nell’ipotesi in cui si debba effettuare un viaggio di durata maggiore.

Capacità di carico: versatile e intelligente
Il punto forte dell’Opel Combo Tour è dato dal capiente bagagliaio che permette di caricare agevolmente diverse valigie o di utilizzare questo veicolo per il trasporto di prodotti di vario genere. Nonostante le sue dimensioni non siano elevate (misura infatti poco più di 4 metri) la capacità di carico è davvero notevole in quanto spazio da un minimo di 800 a un massimo di 3200 dm3. Reclinando i sedili posteriori in maniera singola è infatti possibile ampliare in base alle diverse necessità, lo spazio a disposizione per il trasporto di bagagli o pacchi senza avere la minima difficoltà.

Al volante: facile da guidare
Il motore si presenta davvero brillante in quanto sia a bassi regimi che a quelli più elevati fornisce una buona spinta e si dimostra abbastanza reattivo. In parte questo è dovuto anche al peso della vettura che non risulta eccessivo. Sia su strade viscide che ben asfaltate la frenata non comporta problemi con lo sterzo che risponde bene ai comandi e rende davvero questa vettura piacevole da guidare in qualsiasi circostanza ambientale.

Call Now Button //]]>