Noleggio auto: come funziona l’assicurazione con rimborso della franchigia?

Si può noleggiare un’auto in Italia e guidarla all’estero?
7 Aprile 2022
Le auto a noleggio sono fornite di pneumatici invernali?
28 Aprile 2022

Noleggio auto: come funziona l’assicurazione con rimborso della franchigia?

Vi sarà capitato di sentir parlare di franchigia all’interno delle condizioni assicurative per il noleggio auto, ma come spesso accade questo termine non è sempre chiaro e non è semplice capire cosa si intende.  Vediamo insieme cosa è compreso e come ci si deve comportare in caso di noleggio auto con assicurazione per il rimborso della franchigia.

Cos’è la franchigia assicurativa

Le assicurazioni hanno diversi modelli di pagamento in caso di sinistro e non offrono mai una sicurezza totale di copertura del danno. Per questo motivo è bene informarsi prima di procedere al noleggio assicurandosi di avere ben chiara la situazione di copertura in caso di incidente o furto.

In parole povere la franchigia è l’importo di valore massimo che il contraente del noleggio auto andrà a pagare in caso di danni al veicolo noleggiato. In caso di incidente infatti l’assicurazione auto non copre il 100% dei danni, ma lascia fuori una piccola somma base che è a carico di chi ha stipulato il contratto. Anche in caso di ragione nel sinistro occorso quella somma sarà a carico nostro insomma, mentre l’assicurazione coprirà le somme risultanti al di sopra, andando a rimborsare la differenza per la riparazione dei danni o del furto dell’autoveicolo. Come è facile immaginare non si è invece mai coperti in caso di negligenza alla guida.
Riconsegnando un veicolo con danni quindi al proprio autonoleggio, i costi di riparazione verranno trattenuti da questa franchigia fino all’ammontare massimo. L’assicurazione rimborserà unicamente la differenza lasciando a noi l’onere di saldare cifre anche consistenti che possono diventare importanti in caso di grossi danni al veicolo.
La franchigia deve essere sempre versata prima del noleggio o trattenuta sulla carta di credito se viene scelto questo tipo di pagamento.

Polizza con copertura della franchigia: cos’è e come funziona

Per evitare di incorrere in un esborso a nostro carico in caso di incidente è possibile stipulare una assicurazione rimborso franchigia che va a coprire tutti i costi della franchigia che sarebbero altrimenti a nostro carico.
Di solito le spese di franchigia vanno dai 500 ai 1500 euro, e sono previste per tutte le assicurazioni, anche per quelle delle auto di proprietà. Quando ci si trova a noleggiare un’auto però potrebbe essere scomodo incorrere in un incidente e trovarsi a dover sborsare ulteriori somme oltre a quelle previste per il noleggio auto ed il pieno di carburante. Pensate ad esempio di noleggiare un’automobile per una vacanza all’estero e di trovarla danneggiata al termine del vostro viaggio per un atto vandalico. Al momento della riconsegna il pagamento del danno sarà obbligatorio, e potrebbe comportare una spesa aggiuntiva non indifferente rovinando così l’esperienza della vacanza e del noleggio stesso. Per questo motivo è spesso consigliato stipulare una polizza integrativa che ci protegga in caso di danno. Si tratta spesso di costi molto contenuti e sicuramente di inferiori a quelli della franchigia stessa, e sempre consultabili sulla polizza stipulata. Sono inoltre costi variabili in base alla tipologia di auto, al tipo di noleggio ed al paese in cui verrà condotta l’auto, per meglio adattarsi alle nostre esigenze.

L’acquisto è molto semplice e può essere richiesto direttamente al responsabile del nostro contratto di autonoleggio. A fronte di una somma irrisoria come 5 o 10 euro al giorno in più si può ottenere una maggiore protezione alla guida, con la sicurezza di non incorrere in fastidiose spese accessorie che potrebbero gravare sul nostro bilancio.