Autonoleggio: differenza tra cauzione e franchigia

Negli ultimi anni il noleggio è diventato la soluzione per chi, in caso di necessità o anche solo per piacere, si trova ad avere l’esigenza di muoversi con un mezzo di trasporto che non sia la propria auto o altri mezzi. Il noleggio auto, infatti, permette di risparmiare denaro e di muoversi in modo del tutto tranquillo e in completa sicurezza, poiché si tratta di un servizio garantito in ogni suo passaggio.

Massimizzare i tempi e risparmiare denaro. Tale pratica a volte, può essere confermata con una semplice telefonata oppure un click, dopo aver scelto la vettura che soddisfa le proprie esigenze. Il noleggio abbatte i costi relativi all’utilizzo della propria auto. In questo caso non ci si dovrà preoccupare di effettuare controlli meccanici di routine, cambiare le gomme in previsione di un viaggio lungo così come l’olio e altro. Il noleggio permette di spostarsi in tutta tranquillità.

Ci sono diversi tipi di noleggio, a breve termine, medio e lungo termine. Sono sempre di più le società che mettono a disposizione del cliente ogni garanzia che permetta un viaggio comodo e senza stress.

Il dubbio che spesso attanaglia il cliente è quello sulla franchigia e la cauzione dell’autonoleggio. Spesso non ci si rende conto del perché venga richiesto ulteriore denaro. Vediamo come venirne a capo.

Cos’è la franchigia

La franchigia del noleggio auto è la responsabilità massima del cliente nel caso di danno al veicolo. Tutte le tariffe di noleggio spesso, includono l’assicurazione kasko e la relativa franchigia. Il cliente è responsabile fino all’importo di questa. Per cui, nel caso in cui il danno superi questa cifra, la restante parte sarà a carico dell’autonoleggio.

Ci si chiede se sia obbligatorio lasciare un deposito equivalente alla franchigia. È bene che questa sia abbattuta fino a zero. Si leggerà nelle condizioni contrattuali dell’autonoleggio il totale comprensivo di assicurazione. Pagandolo saranno abbattute tutte le responsabilità e le garanzie richieste dal noleggiatore saranno abbassate notevolmente.

La cauzione viene restituita?

La cauzione è l’importo bloccato al momento in cui l’autovettura viene ritirata. Spesso la si confonde con la franchigia perché l’importo è equivalente. In questo modo l’autonoleggio si protegge da danni eventuali che sono inclusi nella franchigia. In questo momento la cauzione viene bloccata dando in garanzia la carta di credito. Ciò che il cliente deve controllare è che vi sia sufficiente disponibilità per coprire i costi eventuali di furto o danno.

Al momento del rilascio del veicolo, la cauzione viene liberata dalla carta di credito e il cliente, se non ha fatto danni alla vettura, non dovrà pagare nulla in più di quanto pattuito al momento del contratto.

Con queste nozioni sarà semplicissimo noleggiare un’auto senza avere brutte sorprese. Chi si occupa di questa attività ovviamente, deve scrivere nel proprio contratto tutte le condizioni e mettere in chiaro le questioni relative alla franchigia che potrebbe cambiare in base al veicolo, ma anche alla cauzione.

Call Now Button